Chi sono

Come potrei descrivermi...

Un asserto convinto di una “dieta alimentare di coscienza”, la stessa coscienza che deve elevarci ad una scelta del cibo che ogni giorno mangiamo basato sulla qualità delle materie prime utilizzate e come esse vengono cucinate.

 

Un adoratore ed innamorato dei “Finger food, Street food, Truck food, Antipasti e Mise en bouche”, Ristoranti e luoghi di ritrovo culinario, che ritengo tra i maggiori stimolatori e tentazione di gola dei nostri sensi più legati al cibo, oltre che la forma più antica di socializzazione che riportano l'attenzione sul cibo da strada italiano, una antica tradizione che purtroppo va scomparendo se non in quei piccoli centri soprattutto al sud o in SICILIA, dove è possibile trovare ancora le friggitorie da strada e dove si possono gustare arancini, stuzzichini ed altre prelibatezze da mangiare all'aperto, con le mani e senza troppi scrupoli di "Bon ton".

 

Un cultore della alimentazione che si fonda sul piacere sensoriale del mangiare, in cui la vista, l’olfatto, il tatto, il gusto, sono le naturali guide del nostro appetito quotidiano. 

 

Massimiliano Barone

Origini del progetto " Pizzuta"

La Sicilia vista dall'alto esalta le sue forme e le sue punte, facendo da ispirazione al mio progetto "Pizzuta", ovvero i pizzi e le punte che vanno da Messina e le isole Eolie, a Marsala e Trapani con le isole Egadi, sino a Marzamemi e l'isola di CapoPassero. Svetta sul mare l'Etna, il più alto dei suoi pizzi di montagna, che ispira la forma a punta dei tipici Arancini siciliani, e che insieme all'ampio scenario eno-gastronomico della Sicilia,  ho l'onore con Pizzuta di poterne offrire i gusti e sapori direttamente tra le vostra dita.

English